HOME PAGE - Cooperativa di Abitanti di Settimo Milanese

Cooperativa di Abitanti Settimo Milanese
Vai ai contenuti

Settimo Milanese - Via Libertà 23 - tel. 02 328.51.75 

RICERCA DI PERSONALE
La Cooperativa di Abitanti è alla ricerca di n. 2 figure da inserire nell'area amministrativa
Le domande dovranno essere presentate entro il 31/10/2022
 
BANDO SPECIALE CAMBIO - ASSEGNAZIONE ALLOGGI A TEMPO DETERMINATO PER 15 ANNI
N. 24 Alloggi

In riferimento al programma della REGIONE LOMBARDIA relativo alla manifestazione di interesse “Programma per la realizzazione di nuova edilizia residenziale sociale, il recupero e la destinazione a servizi abitativi sociali del patrimonio immobiliare pubblico e privato non utilizzato (sfitto, invenduto) o sottoutilizzato” (ai sensi della D. G. R. del 14 Luglio 2020 n. XI /3363) nel Maggio 2021 è stata approvata la graduatoria dei progetti ritenuti ammissibili e finanziabili tra cui il progetto della Cooperativa di Abitanti Settimo Milanese che ha messo a disposizione n. 24 alloggi da destinare a servizi abitativi sociali a tempo determinato per 15 anni.
ASSEGNAZIONI CON CONTRATTO 3+2
AI SOCI ISCRITTI ALLA COOPERATIVA
IL BANDO SI CHIUDE IN DATA 31/10/2022
Per informazioni tel. 02.328.51.75
patrimonio@coopabitanti7mo.it
 
Note:
  1. Agli importi indicati per canone e spese va aggiunta l'IVA di Iegge;
  2. Le spese annue (che comprendono manutenzioni varie, spese generali, riscaldamento e acqua) sono calcolate sulla base degli acconti stabiliti all’inizio dell’anno in corso; nel mese di luglio dell’anno successivo ci sarà il conguaglio a consumo relativo all’anno in corso.
  3. (A) riscaldamento autonomo a carico del Socio; (C) riscaldamento centralizzato, previsione annua inserita nella stima spese, conguagli o a consumo.
  4. (A) acqua calda sanitaria autonoma a carico del Socio; (C) acqua calda sanitaria a consumo, previsione annua inserita nella stima spese, conguaglio a consumo/persona
  5. Il deposito cauzionale infruttifero deve essere versato al momento della sottoscrizione del contratto e verrà restituito al momento del rilascio dell’alloggio previa verifica dello stesso ( che non riporti danni evidenti o non conformi alle regole della Cooperativa) e dopo la chiusura dei conguagli spettanti.
Fino a 50mq    1.000,00 (mille/00)
Da 51mq a 70mq € 1.500,00 (millecinquecento/00) Oltre 71mq € 2.000,00 (duemila/00)
  1. Il dato corrisponde alla stima del costo mensile complessivo dell’unità immobiliare oltre IVA di Legge;
Requisiti dei nuclei familiari stabiliti dalla convenzione tra Regione Lombardia, Comune di Settimo Milanese e la Cooperativa di Abitanti:  Progetto” ABITARE IN SETTIMO”
I beneficiari, alla data di presentazione della domanda e al momento dell'assegnazione dell’alloggio, devono avere i seguenti requisiti:
  1. cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea, ovvero condizione di stranieri titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo si sensi del decreto legislativo 8 gennaio 2007 n. 3 (Attuazione della direttiva 2003/109/CE relativa allo status di cittadini di Paesi terzi soggiornanti di lungo periodo) o di stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo ai sensi dell’articolo 40, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero), ovvero di stranieri che, in base alla normativa statale, beneficiano di un trattamento uguale a quello riservato ai cittadini italiani ai fini dell’accesso ai servizi abitativi pubblici comunque denominati;
  2. residenza anagrafica o svolgimento di attività lavorativa in Lombardia;
  3. indicatore di situazione economico equivalente (ISEE) del nucleo familiare, calcolato con i criteri stabiliti dalla normativa statale di riferimento compreso tra il valore minimo di 14.000 euro e massimo di 40.000 euro;
  4. assenza di titolarità di diritti di proprietà o di altri diritti reali di godimento su beni immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare, ubicati nel territorio italiano o all’estero. Per tutti i richiedenti, la titolarità dei diritti sopra indicati è rilevabile dalla documentazione fiscale e dalla dichiarazione ISEE presentata. L'omessa dichiarazione della titolarità di tali diritti è sanzionabile ai sensi dell’art. 75 del DPR 445/2000 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa);
  5. assenza di assegnazioni di alloggi destinati a servizi abitativi pubblici per i quali, nei precedenti cinque anni, è stata dichiarata la decadenza o è stato disposto l’annullamento con conseguente risoluzione del contratto di locazione, ad eccezione delle situazioni cui al comma 1, lett. a) punti 1 e 2 dell’articolo 25 del regolamento regionale 4/2017;
  6. assenza di dichiarazione di decadenza dall'assegnazione di alloggi di servizi abitativi pubblici per morosità colpevole, in relazione al pagamento del canone di locazione ovvero al rimborso delle spese. Trascorsi cinque anni dalla dichiarazione di decadenza, la domanda è ammissibile a condizione che il debito sia stato estinto;
  7. assenza, anche secondo le risultanze della banca dati di cui all'articolo 22, comma 3, della legge regionale n. 16/2016, di eventi di occupazione abusiva di alloggio o di unità immobiliare ad uso non residenziale o di spazi pubblici e/o privati negli ultimi cinque anni. Trascorsi cinque anni della cessazione dell’occupazione abusiva la domanda è ammissibile a condizione che l’eventuale debito derivante dei danneggiamenti prodotti durante il periodo di occupazione o nelle fasi di sgombero sia stato estinto.
Nei casi di nuclei familiari di nuova formazione, che abbiano componenti di età non superiore e trentacinque anni, che si devono costituire, con atto di matrimonio o unione civile, entro un anno della data di sottoscrizione del contratto di locazione, la verifica della condizione economica di cui alla lettera c) avviene con riferimento alla dichiarazione ISEE delle famiglie di provenienza di ciascuno dei componenti la famiglia di nuova formazione.
Il soggetto attuatore è tenuto ad acquisire dai nuclei familiari un’autocertificazione circa il possesso dei requisiti. Le autocertificazioni saranno inviate al Comune che effettuerà adeguati controlli.
Ricordiamo ai soci interessati che la Cooperativa di Abitanti Settimo Milanese richiede idonea documentazione probatoria che garantisca la solvibilità del Socio rispetto ai costi dell’alloggio accettato e che in mancanza di garanzie adeguate, l’alloggio non potrà essere assegnato.
Per tutto quanto sopra non indicato si fa riferimento ai Regolamenti interni approvati dall‘assemblea
Le domande dovranno essere inviate via mail all’indirizzo: patrimonio@coopabitanti7mo.it o direttamente allo sportello di via Libertà 23 – Settimo Milanese, durante gli orari di apertura.

I Webinar Legacoop: la resilienza cooperativa
Progetto LIVING SETTIMO MILANESE, la tua casa nel cuore di Settimo Milanese.
Pillole di saggezza cooperativa sull'Abitare
ATTENZIONE: scattano nei Condomini i controlli dei conferimenti da parte degli ECOVOLONTARI.
Se non verrà individuato il responsabile, sarà multato l'intero condominio.
Aderente a:

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Torna ai contenuti